SERVIZILINKS  
HOMECHI SIAMOSERVIZICONTATTINEWS
 
 
 
 
NEWS
 
09/12/2013
 
Umbria, a opere pubbliche finanziamenti per oltre 4 mln
 
 Sono trentasei gli interventi che saranno finanziati dalla Regione, attraverso il Fondo per lo sviluppo e la coesione 2007-2013, ad altrettanti comuni dell'Umbria, con popolazione non superiore a 10.000 abitanti, per interventi di valorizzazione e recupero delle infrastrutture e del patrimonio edilizio pubblico. La Giunta regionale, su proposta dell'assessore ai lavori pubblici, Stefano Vinti, ha approvato l'elenco dei comuni e dei progetti ammessi al finanziamento a seguito del bando, interamente online, approvato nello scorso mese di luglio. Per la prima volta infatti nella regione, tutte le procedure, nel rapporto tra Comuni e Regione, saranno gestite interamente on-line, con l'eliminazione totale dei documenti cartacei. Gli interventi approvati impegneranno complessivamente oltre quattro milioni e mezzo di euro, di cui 527.610 euro per il finanziamento di edifici scolastici pubblici.
  I comuni dovranno impegnarsi ad un cofinanziamento minimo del 20 per cento. "Il bando si inserisce nel 'pacchetto anticrisi' varato dalla Giunta regionale a sostegno dell'economia umbra - afferma Vinti -. Vogliamo incentivare quegli interventi volti alla rivitalizzazione e riqualificazione delle aree urbane e dei centri storici nei cosiddetti piccoli comuni. Ma soprattutto vogliamo dare una boccata di ossigeno concreta a questi comuni ed al sistema dell'imprese umbre, mettendo a disposizione una quota consistente dei Fondi Fas per i piccoli interventi (max 300.000 euro) indispensabili per realizzare quei lavori che i comuni non riescono a realizzare a causa del drastico taglio di trasferimenti statali. Certamente questi finanziamenti non potranno risolvere tutti i problemi, ma vogliono essere un segnale che l'Umbria da' per indicare la rotta utile a far ripartire l'economia, ormai soffocata da tagli, patti di stabilita' e burocrazia che non fanno altro che paralizzare il sistema causando l'aggravarsi della crisi ed il disagio sociale nelle famiglie, nonche' la perdita di migliaia di posti di lavoro. Queste iniziative possono anche accrescere l'offerta e la qualita' di infrastrutture pubbliche a servizio dei cittadini e delle imprese".
  Gli interventi, che sono aggiuntivi rispetto alla politica ordinaria regionale, sono rivolti prioritariamente alla riduzione della vulnerabilita' sismica, all'abbattimento delle barriere architettoniche, al miglioramento dell'efficienza energetica di edifici e di infrastrutture pubbliche di interesse strategico e al rafforzamento della rete di mobilita' funzionale alle esigenze locali e connessa alle prospettive di sviluppo insediativo. La Giunta regionale ha stabilito che entro 180 giorni i soggetti beneficiari dovranno trasmettere l'atto di approvazione del progetto esecutivo comprensivo degli allegati di progetto e del quadro economico, esclusivamente mediante il sistema informatizzato di trasmissione 'TraMA-sezione bandi'. I lavori dovranno comunque essere conclusi entro il 25 settembre 2016.
 
     
     
 
AEROPORTO
FERROVIA
INTERPORTO
PORTO
VIABILITA'
ALTRI NODI LOGISTICI
ENTI DI GESTIONE
DOCUMENTI
PROVINCIA
 cerca nel sito
 
ARCHIVIO NEWS 2017
   
ARCHIVIO NEWS 2016
   
ARCHIVIO NEWS 2015
   
ARCHIVIO NEWS 2014
   
ARCHIVIO NEWS 2013
 
 
ARCHIVIO NEWS 2012
   
ARCHIVIO NEWS 2011
   
ARCHIVIO NEWS 2010
   
ARCHIVIO NEWS 2009
   
ARCHIVIO NEWS 2008